Leggi i testi:

01. Demodè
02. Se tu mi vuoi
03. Ma quanta ipocrisia
04. Diario di un ignavo
05. Una signora di provincia
06. Mario col metano
07. La teoria della razza
08. Spartacus
09. Hopplà
10. Vespe e zanzare


VESPE E ZANZARE
Un "cha cha" torrido e sudaticcio insegue le avventure di una mosca in giro per il mondo, additata ovunque come simbolo di sporcizia e disturbo, un capro espiatorio la cui morte non pone fine ai problemi.


Nella torrida estate
al lido club Acapulco
nella ressa di sabbia
gente colare burro

quando arriva la mosca
che su tutto s'attacca
poi ritorna a volare
da sola sul mare

questa macchietta nera
buca il disco solare
poi ritorna a ronzare
nella notte infernale

mosca che si busca mille schiaffi da schivare
vuol soltanto cercare qualche cosa da mangiare

mosca che s'arrischia tra le tazze di caffè
pensa solo a campare alle uova da covare

mosca che sorrise da un crostone ai Pirenei
ti rividi a Santiago fra mercanti di banana

mosca poliglotta sa che ovunque cacca c'è
ma una mosca di mondo un giudizio non darà

quando muore una mosca
non finisce la festa
si continua a danzare
fra vespe e zanzare